In Cina e Asia – Pechino ha riconsegnato il drone sottomarino agli Usa

I titoli della rassegna di oggi:

– Pechino ha riconsegnato il drone sottomarino agli Usa
– Auto ferme e fabbriche chiuse per l’emergenza smog nella Cina settentrionale
– Choi-gate in Corea del Sud: la Rasputin di Seul nega tutte le accuse
– Amnesty accusa l’esercito birmano di «crimini contro l’umanità» per le persecuzioni dei rohingya

Corea del Sud, impeachment per la presidentessa Park

Il Parlamento ha approvato la messa in stato d’accusa della presidente, cui viene contestato di aver violato la Costituzione permettendo alla sua confidente Choi Soon-sil di pilotare l’azione di governo; di aver spinto i grandi gruppi a fare donazioni a organizzazioni no profit di facciata; di aver diffuso informazioni confidenziali; e di essersi mostrata negligente e assente quando nel 2014 affondò il traghetto Sewol, incidente che fece 300 vittime. L’ultima parola spetterà alla Corte Costituzionale.

Made in China Files

China Labor Watch: condizioni disumane nelle fabbriche di giocattoli. In Cina e Asia – Sì all’impeachment per Park. Wenchan Ban: Pan Jinlian non è Madame Bovary. Un mese di demonetizzazione in India. Il nostro consueto punto quotidiano con le news e i temi da Cina e Asia. Buona lettura e buona serata.

In Cina e Asia – Il Global Times reagisce e attacca Trump

I titoli della rassegna di oggi:

– Il Global Times reagisce e attacca Trump
– La Cina è il paese più inquinante del mondo, ammettono i funzionari cinesi
– Xi Jinping sarà il primo presidente cinese a presenziare al summit di Davos
– Industriali sudcoreani alla sbarra per il Choi-gate
– Muore Jayalalithaa, la chief minister idolatrata del Tamil Nadu

Corea del Sud: presidentessa Park vicina alle dimissioni

Martedì 29 novembre la presidentessa sudcoreana Park Geun-hye, in diretta tv, ha annunciato di essere pronta a dimettersi «quando i parlamentari individueranno delle misure per il trasferimento dei poteri che riducano al minimo il vuoto di potere e il caos nella governance del paese». Si tratta dell’ultimo colpo di coda della prima presidentessa donna della Corea del Sud, al centro di contestazioni di piazza in seguito allo scandalo dei rapporti controversi tra Park (64 anni) e Choi Soon-sil (60 anni), accusata di aver manipolato la capa dell’esecutivo di Seul approfittando della sua amicizia privilegiata.