Un anno di Cina e Asia

Di fronte alla rinnovata centralità del Mediterraneo e dell’Europa in generale – migrazioni, allarme terrorismo, populismi e crisi della Ue, nonché degli Stati Uniti, il baricentro dell’informazione globale si è spostato di nuovo verso Occidente, dopo anni in cui l’interesse verso la Cina e l’Asia tutta aveva aumentato l’attenzione verso quelle longitudini.

Oggi in Asia – Pyongyang viola il confine marittimo

Seul accusa la Corea del Nord di avere violato il confine marittimo, la cosiddetta Northern Limit Line, non riconosciuto da Pyongyang, mentre sono in corso le esercitazioni congiunte tra Seul e Washington. Nelle Filippine contestazioni per l’arrivo di Obama. La politica energetica del Giappone: entro il 2030 metà dell’energia nazionale sarà prodotta dalle centrali nucleari.

Oggi in Asia – A Tokyo vince Masuzoe

Le elezioni per il governatore di Tokyo incoronano Yoichi Masuzoe, candidato sostenuto dai due principali partiti del paese. In Nepal si insedia il nuovo governo guidato da Sushi Koirala, appoggiato anche dal Partito comunista. Comunicata la data delle esercitazioni congiunte Usa – Corea del sud.

Asia Files – Coree, il lungo cammino verso la riunificazione

L’unificazione tra le due Coree non riscuote più l’entusiasmo popolare. Così Seul trasmetterà programmi radiofonici e televisivi per propagandare l’idea di una Penisola nuovamente unita dopo sessant’anni. Il pellegrinaggio di una delegazione di monaci buddisti e un concerto di musica classica diventano piccoli passi verso la distensione.