Sponsorizzazioni sospette sulla strada di Tokyo 2020

I giochi del 2020 a Tokyo dovevano essere la celebrazione della ritrovata crescita giapponese. Dalle polemiche sullo stadio olimpico al plagio del logo, fino alle recenti rivelazioni sulle sponsorizzazioni alla federazione internazionale di atletica che avrebbero favorito l’assegnazione, le Olimpiadi giapponesi si stanno rivelando invece un problema di immagine.

In Cina e Asia – Taiwan al voto, non solo su Pechino

Domani taiwanesi al voto per le elezioni presidenziali: favorita Tsai Ing-wen, attualmente all’opposizione, che strizza l’occhio alle forze autonomiste anti-Pechino. Nella Cina continentale presto il certificato di residenza – hukou – sarà dato anche ai 13 milioni di figli nati fuori dalla vecchia legge del figlio unico. La polizia indonesiana indaga sulla matrice islamica dell’attentato di ieri e c’è un sospettato speciale: Bahrun Naim, un «foreign fighter» indonesiano che aveva aderito, in Siria, all’offensiva del Califfato. Un assaggio della nostra rassegna del mattino.

Giappone – Il rugby vince, la politica nello sport no

La vittoria inaspettata e storica della nazionale giapponese di rugby sui campioni del Sudafrica hanno sorpreso e fatto esultare un paese interno. Ma se gli atleti della nazionale guidata da Eddie Jones fanno sognare, gli scandali politici, in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2020, investono il mondo dello sport nipponico. Il ministro dell’educazione e dello sport Shimomura ha presentato le sue dimissioni.