In Cina e Asia – Pechino ha riconsegnato il drone sottomarino agli Usa

I titoli della rassegna di oggi:

– Pechino ha riconsegnato il drone sottomarino agli Usa
– Auto ferme e fabbriche chiuse per l’emergenza smog nella Cina settentrionale
– Choi-gate in Corea del Sud: la Rasputin di Seul nega tutte le accuse
– Amnesty accusa l’esercito birmano di «crimini contro l’umanità» per le persecuzioni dei rohingya

In Cina e Asia – Pechino studia il nuovo Segretario di Stato americano

I titoli della rassegna di oggi:

– Pechino studia il nuovo Segretario di Stato americano
– La variabile Trump incentiva gli investimenti cinesi nel Sudest asiatico
– La Cina si riconcilia con il cinema giapponese, snobba quello sudcoreano
– La nazionale cinese di pole dance boicotta i campionati di Firenze: manca la bandiera
– Il Giappone dice sì ai casinò 
– Duterte ammette: «Anche io ho ucciso»
– HRW: dietro le devastazioni nello Stato Rakhine c’è la mano dei militari

In Cina e Asia – Tsunami colpisce le coste giapponesi

I titoli della rassegna di oggi:

– Tsunami colpisce le coste giapponesi
– Trump abbandonerà il progetto del Tpp «il primo giorno di mandato»
– Pechino metterà al bando le vecchie auto inquinanti
– Villaggi rohingya «rasi al suolo» dall’esercito regolare in Myanmar
– Consorzio di produttori del tessile in Bangladesh promuove le fabbriche locali senza che nulla sia stato fatto

In Cina e Asia – Usa minaccia numero uno per i cinesi

I titoli di oggi della nostra rassegna: 

– Usa minaccia numero uno per i cinesi
– Cina, democrazia impossibile o quasi
– Il più importante festival cinematografico asiatico si apre tra le polemiche sulla censura
– Myanmar Kofi Annan a capo di una commissione per il dialogo con i rohingya
– Thailandia, 40 anni fa il massacro dell’università Thammasat

In Cina e Asia – Avvocati per i diritti umani accusati di «sovversione dello stato»

I titoli della rassegna di oggi:

– Formalizzate le accuse per il direttore dello studio legale Fengrui: è «tentata sovversione dello stato»
– Pokémon Go e il complottismo cinese
– Blued, il live streaming gay che scaccia i pregiudizi in Cina
– Da ideologhi marxisti a insegnanti della seduzione 
– Mar cinese meridionale: proteste e arresti in Vietnam, censura in Cina
– Il Myanmar schiaffeggia il nazionalismo buddhista 
– Lo stato indiano del Kerala imporrà una «tassa sui grassi»

In Cina e Asia – La Repubblica popolare del riciclaggio di denaro

I titoli della rassegna di oggi:

– La Cina è il nuovo hub del riciclaggio internazionale di denaro
– Praga si avvicina a Pechino: al via la partnership strategica
– La minaccia di una nuova legge liberticida per l’internet cinese
– Pechino nomina il proprio inviato speciale in Siria
– In Cina nasce una nuova università alla settimana
– Nonostante la spinta per la «green energy», la Cina continua a dipendere dal carbone
– Il crollo dei prezzi del greggio non risparmia i colossi cinesi del petrolio
– La giunta militare thailandese presenta la bozza della nuova costituzione
– Il presidente birmano uscente toglie lo stato d’emergenza nello stato Rakhine

Myanmar – Dopo 25 anni le prime elezioni democratiche

Cinque lustri. Un quarto di secolo. O più semplicemente 25 anni. Come lo si voglia indicare non conta: se si parla dell’attesa per vedersi riconosciuta la possibilità di eleggere liberamente i propri governanti è un periodo di tempo estremamente lungo. Eppure tanto ha dovuto aspettare il popolo del Myanmar, che domenica prossima si recherà alle urne per quello che resterà nei libri di storia birmana come il primo confronto elettorale realmente democratico dal 1990 ad oggi.

Thailandia – Thai Union accusata di schiavismo

Non si tratta soltanto di un’azione a difesa della natura, ma di tutela dei diritti umani e del lavoro. La Thai Union è diventata il bersaglio globale dell’ultima campagna di Greenpeace. Il più grande produttore al mondo di tonno in scatola è sotto accusa perché collegato a condizioni di lavoro al limite dello schiavismo e alla pesca illegale.

In Cina e Asia – Terremoto Xinjiang, almeno 4 morti

 Un terremoto di magnitudo 6,4 ha colpito la regione autonoma dello Xinjiang, nella Cina occidentale. Inizia la fase due della lotta alla corruzione. Il mercato preoccupa il partito comunista cinese. Un volo di linea ritarda per far salire due ministri: Delhi chiede scusa. Un fondo Asean per affrontare l’emergenza migranti in Sudest asiatico.