L’ascesa di Wang Qishan, il Torquemada cinese

Xi Jinping ha ottenuto l’investitura a «nucleo» del partito comunista nel recente plenum del pcc, consolidando ancora di più la sua posizione. Ma nel partito comunista il potere si misura anche nel numero di «protetti» del potente di turno per coprire ruoli chiave dell’amministrazione. Si tratta di una forma di potere territoriale, geografica, oltre che politica. E nel Pcc sta emergendo il potere di Wang Qishan, il Torquemada cinese.

Cina – I 5 uomini (ombra) del Presidente

La distanza tra il presidente e qualsiasi altro politico cinese non è mai stata tanto ampia. Si è scelto da solo i suoi consiglieri il cui parere vale a prescindere dal loro ruolo istituzionale che ricoprono. Sono tutti nati nei primi anni della Repubblica popolare, sono figli dei compagni d’armi di Mao e sono cresciuti durante i difficili anni della Rivoluzione culturale. Non si fidano né del prossimo né delle masse. E d’istinto nutrono sospetti verso quei “valori occidentali” che potrebbero spazzare il loro mondo in cui sono cresciuti. Ma chi sono?

In Cina e in Asia – In India oltre mille morti per il caldo

Temperature sopra la media della stagione secca pre monsonica stanno mietendo vittime in India, dove il bilancio è salito a oltre mille morti. Wang Qishan, braccio destro del presidente Xi, è indagato in Usa nel caso Jp Morgan, mentre al di qua della Grande Muraglia è andato alla sbarra il miliardario Liang Yaohui, accusato di essere a capo di un giro di prostituzione di lusso.

Oggi in Cina – Al via l’urbanizzazione

Domenica è stato presentato il piano per l’urbanizzazione sostenibile nei prossimi sei anni. Raddoppia la banda di oscillazione dello yuan rispetto al valore del dollaro. I controlli a sorpresa che coinvolgeranno amministrazioni provinciali e organismi statali. Update sul caso del volo Mh370 scomparso.

I “papabili”

Ormai ci siamo quasi. Domani alle ore 11 di Pechino i sette – o i nove – nuovi capi della Cina si presenteranno per la foto di rito e per l’incontro con i giornalisti. Solo allora sapremo quanti sono e soprattutto chi saranno i prescelti, al termine di un congresso dalle contrattazioni infinite, cominciate del resto molto prima e forse in corso fino all’ultimo minuto disponibile.

Wang Qishan (王岐山)

En un país donde la mayoría de los altos líderes son ingenieros y políticos de carrera, Wang Qishan se ha labrado un camino bastante diferente a la cúpula del gobierno chino. Gracias a su gestión en el sector bancario y su pragmatismo ha conseguido el difícil balance de ser cercano a los reformistas económicos liderados por Zhu Rongji pero también a la facción de Jiang Zemin.